Pratiche responsabili dal 1851.

alt
Bally si impegna a mettere in atto pratiche aziendali responsabili fin dal lontano 1851. Quando l’azienda era ancora agli albori, il fondatore Carl Franz Bally fu tra i primi a offrire ai dipendenti servizi come la mensa, un asilo nido e un parco comunitario.
I nostri prodotti hanno sempre incarnato l’eccellenza del design: un perfetto connubio di qualità e funzionalità destinato ad andare molto lontano, anche in cima all’Everest. Fedele a questa tradizione di innovazione continua, Bally non ha mai smesso di dedicarsi con passione ai suoi dipendenti, ai suoi prodotti e all’ambiente.
alt

Responsabilità sociale d’impresa

Scopri i pilastri di Bally per il conseguimento di questo obiettivo.

Fin dalla sua fondazione nel 1851, Bally ha sempre avuto a cuore: l’artigianalità d’eccellenza, il benessere dei dipendenti e l’impatto nel lungo periodo della propria attività sul pianeta.<br>Con tre pilastri ben precisi – promuovere l’arte (The Bally Foundation), promuovere le opportunità di formazione (Bally Crafting Futures) e preservare l’ambiente montano (Bally Peak Outlook) – sosteniamo la cultura, il talento e l’ambiente, agendo in linea con la tradizione e il DNA svizzeri che ci contraddistinguono.

alt

La sostenibilità presso Bally

Migliorare le cose realizzando cose migliori.

Bally nasce da valori svizzeri come questo. Ben prima che fossero coniati termini come "Sostenibilità" o "Responsabilità Sociale d'Impresa", la dedizione alla responsabilità sociale e il rispetto per l'ambiente sono da sempre elementi intrinseci della nostra identità, che caratterizzano le nostre azioni. Semplicemente, la cultura di Bally implica la forte volontà di comportarsi correttamente con la nostra gente, con i nostri prodotti e con il nostro pianeta.Il mondo intorno a noi è cambiato e lo stesso hanno fatto le aspettative dei consumatori. Le persone hanno giustamente iniziato a chiedere di più ai marchi che amano. Di conseguenza, stiamo rafforzando il nostro impegno alla trasparenza, condividendo gli obiettivi di Sostenibilità che si siamo prefissi e i progressi fatti in questa direzione.

alt

Piano d'azione per la sostenibilità

Una comunicazione aperta e sincera consentirà una maggiore responsabilità e governance aziendale, sia che si tratti di facilitare una maggiore trasparenza, di pubblicare il nostro Codice etico, di aumentare la frequenza di monitoraggio e reporting o di allinearsi con le organizzazioni affiliate globali per promuovere la consapevolezza a livello di settore. Pubblichiamo i nostri rapporti di sostenibilità annualmente e garantiamo la responsabilità seguendo i nostri progressi a livello aziendale. Ci sforziamo, inoltre, per una maggiore trasparenza, ad esempio mappando il 90% dei fornitori di livello 1, 2 e 3 entro il 2022.

alt

I nostri pilastri della sostenibilità

I. Trasparenza

Una comunicazione aperta e sincera consentirà una maggiore responsabilità e governance aziendale, sia che si tratti di facilitare una maggiore trasparenza, di pubblicare il nostro Codice etico, di aumentare la frequenza di monitoraggio e reporting o di allinearsi con le organizzazioni affiliate globali per promuovere la consapevolezza a livello di settore. Pubblichiamo i nostri rapporti di sostenibilità annualmente e garantiamo la responsabilità seguendo i nostri progressi a livello aziendale. Ci sforziamo, inoltre, per una maggiore trasparenza, ad esempio mappando il 90% dei fornitori di livello 1, 2 e 3 entro il 2022.

alt

I nostri pilastri della sostenibilità

II. Qualità

Questo pilastro richiede l'eccellenza nel design, nei materiali, nella tecnologia e nella catena di fornitura, tenendo conto della maggior parte degli inquinanti e dei rifiuti prodotti dalla produzione all'imballaggio. Adottando decisioni di acquisto più attente e evolvendo l'approvvigionamento e la fornitura, prevediamo di sviluppare programmi di longevità mirati alla cura e alla riparazione del prodotto entro il 2022 e garantire la tracciabilità del 100% di tutta la pelle fino alle fattorie, con il 75% della pelle acquistata da concerie certificate entro il 2025. Ci impegneremo inoltre a garantire che il 95% delle materie prime sia tracciabile a livello di azienda agricola entro il 2025, tra gli altri obiettivi attuabili per ridurre al minimo i danni ambientali.

alt

I nostri pilastri della sostenibilità

III. Collaborazione

Dalla fondazione di Bally nel 1851, siamo leader nel supportare le menti creative e le diverse comunità attraverso la Bally Foundation, Crafting Futures e la Bally Peak Outlook Foundation. Bally continuerà a rafforzare la sua gente, la sua cultura e i suoi valori fondamentali attraverso l'imprenditorialità collettiva, la significatività e le alte prestazioni. Il nostro obiettivo finale è creare un modello di business propositivo che restituisca, a beneficio di tutti, una parte di ciò che riceve.

alt

I nostri pilastri della sostenibilità

IV. Progresso

Il futuro di Bally dipende dalla capacità di accelerare il cambiamento e - sviluppando ulteriormente la nostra storia di innovazione, dai processi ai materiali e al design - di trovare soluzioni senza precedenti che possano portare a raggiungere obiettivi lontani, come l'introduzione sul mercato di un prodotto completamente circolare (2025), la riduzione della plastica monouso negli imballaggi dei prodotti B2B e B2C del 30% (2025) e del 100% (2030). Attraverso il Centro di Eccellenza di Bally, siamo ulteriormente impegnati nella ricerca e nello sviluppo, nelle partnership strategiche e nell'innovazione.<br><br>Per ulteriori richieste, contattare sustainability@bally.ch